Lavorare in Team da Remoto

Lavorare in Team da Remoto (3 strategie pratiche)

33
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su twitter

Smart working: pronta per abbracciare la sfida?

C’era chi, fino a pochi mesi fa, lo considerava un sogno e chi lo guardava con grande scetticismo. Qualunque fosse la nostra opinione in passato, lavorare in modalità smart working non è più un’opzione così… remota (passami il gioco di parole). 😜

W la tecnologia, che ci permette di lavorare da dove desideriamo (o quasi), offrendoci la flessibilità di essere operative anche dal divano di casa, in compagnia dei nostri pelosetti e di una tazza di caffè. 

Tutto questo, senza dover puntare la sveglia all’alba e affrontare lunghi ed estenuanti tragitti verso l’ ufficio.

Per molti aspetti è un sogno che si avvera, non trovi?

Ma se già lavori in remoto o ti sei ritrovata recentemente a farlo per necessità, sai bene che lo smart working può celare alcune insidie nascoste sulle quali è meglio essere preparate (e non mi riferisco solo al rischio di allungare costantemente la mano verso la porta del frigorifero). 😜

Mini-guida di sopravvivenza allo smart working

Quando lavori in remoto, hai un grande vantaggio: puoi gestire il tempo come desideri.

E hai anche un grande svantaggio: puoi gestire il tempo come desideri.

No, non mi si è incantato il disco… era proprio ciò che volevo dire: gestire il tuo tempo in autonomia è un sogno, se sai come farlo.  

La grande dose di flessibilità che ci ritroviamo fra le mani va gestita e organizzata, o finisce per diventare un’enorme frustrazione per te e per le persone con cui lavori.

Ecco alcuni spunti (che io stessa seguo per lavorare da casa unendo serenità ad alta efficienza):⁠

  • Datti degli ORARI precisi

    Per rigenerarsi, concentrazione e creatività hanno bisogno di un tempo di riposo che va rispettato. Ci sarà sempre qualcosa da finire, quindi la scelta sta a te: darti una misura oppure non staccare MAI, lavorando di continuo e male! Scegli un orario di inizio prima del quale non tocchi il telefono o PC, e un orario di fine dopo il quale chiudi TUTTO  fino al mattino dopo. Corpo, mente (e famiglia) ti ringrazieranno.

  • Definisci la tua Workstation

    Definire IL luogo preciso in cui lavori è CRUCIALE per evitare di trascinarti il lavoro dal letto, al divano, al tavolo della cucina… al bagno. Non dev’essere per forza un’intera stanza: può trattarsi di un angolo del salotto o di una stanza adibita ad altro che in ”orario d’ufficio” diventa il tuo quartier generale. Se la stanza in cui ti trovi è condivisa, stabilisci con chi è in casa con te un segnale che faccia capire quando stai lavorando e non puoi essere interrotta.

    Se hai dei bambini, prova a trasformarlo in un gioco, disegnando un semaforo rosso da mettere sulla scrivania quando sei al lavoro. Ci vorrà un po’ perché si abituino all’idea di vederti a casa e non poterti interrompere. Ma chi persiste, vince 😜

  • QUALITÀ vs quantità 🍅

    Ogni volta che siamo interrotti, il nostro cervello impiega circa 20 minuti per tornare completamente concentrato su ciò che stava facendo. È quindi facile rendersi conto che 45 minuti di tempo ininterrotto sono molto più preziosi di 6 ore di lavoro continuamente interrotte.

    Pianifica almeno 2 blocchi di tempo continuativo nel corso della tua giornata per dedicarti alle attività più importanti e ricorda che la tua efficienza è direttamente proporzionale alla qualità della tua concentrazione (anche in un arco di tempo ridotto), NON alla quantità di ore che passi incollata alla sedia!
     

  • Fai piccole PAUSE frequenti con il metodo PP

    La nostra mente non riesce a rimanere focalizzata per un arco temporale consecutivo troppo lungo: per questo, piccole pause nel corso della giornata sono essenziali per mantenere alto il tuo FOCUS.

    Se fai fatica a prenderti una pausa (come me), usa il metodo PP: ogni volta che ti alzi per andare in bagno, prenditi qualche minuto per fare 10 squat (le chapets saranno felici dopo ore sulla sedia), bere un bicchier d’acqua, ruotare il collo in entrambe le direzioni e allungare le braccia verso l’alto facendole poi ricadere a peso morto lungo i fianchi.

    Solo dopo aver fatto tutto questo (ti bastano 5 minuti, giuro!), torna alla tua postazione. Unendo una pausa a ogni “momento pipì”, non rischierai più di saltare un sano break dallo schermo.

  • Mantieni viva la MOTIVAZIONE 🎩

    Lavorare molte ore da casa può prosciugare la tua motivazione, soprattutto se i compiti che svolgi sono ripetitivi e non richiedono interazioni. Ma se Maometto non va alla montagna… organizza occasioni di incontro virtuale con i colleghi, proponendo dei brevi incontri a tema per discutere di cose non soltanto lavorative. Proponi anche un diversivo che alleggerisca l’incontro, ad esempio indossare il cappello più strano che ciascuno ha in casa e raccontarne la storia a tutto il team. 

Lavorare in team da remoto: 3 strategie pratiche

Gestire noi stessi è il primo step, ma quando ci troviamo a lavorare in team da remoto, dobbiamo fare un passo oltre per coordinarci al meglio e preservare allo stesso tempo, i nostri ritmi.

Lavorare in team da remoto senza un’adeguata comunicazione porta inevitabilmente a: 

  • Errori e fraintendimenti frequenti;
  • Dispersione del lavoro e calo della produttività;
  • Scarso senso di responsabilità;
  • Ritardi nel raggiungimento di obiettivi e scadenze;
  • Carenza di partecipazione ed entusiasmo.

Ma niente paura! Nella puntata di oggi ti racconto come il nostro team si coordina da remoto per evitare che tutto questo si verifichi. 

Pronta a scoprire 3 strategie pratiche (utili qualunque sia il tuo ruolo nel team in cui lavori), per:

  1. Migliorare la comunicazione;
  2. Tenere il team efficiente e organizzato;
  3. Mantenere alti motivazione e spirito?

Allora guarda o ascolta subito questa puntata lampo… 😉

Ti aspetto!
Ceci xx

P.S: Pronta a digitalizzare la tua impresa? Su Biz Academy ti aspettano:

  • Oltre 80 video pratici organizzati in 12 Collezioni propedeutiche per gettare le fondamenta del tui business sul web;
  • LIVE training mensili, per approfondire le più aggiornate strategie volte a far crescere la tua attività;
  • Template e Checklist da replicare senza fatica, per non perdere più tempo prezioso mentre provi a fare tutto da sola;
  • Mini video approfondimenti mensili, per risolvere tutti i dubbi a cui google non sa rispondere;
  • Accesso privato a Biz Academy Club, per conoscere oltre 180 imprenditrici brillanti con cui confrontarti e avviare preziose collaborazioni;
  • Possibilità di scrivermi giornalmente per ricevere feedback o risposta a tutte le tue domande entro massimo 48 ore;

Unisciti alla tribù oggi 

Offerta Limitata 20%

Shop Editor Picks

Ultimi episodi

NON PERDERTI UN SOLO EPISODIO

Iscrivendoti a questo programma acconsenti ad essere inserito/a nelle nostre mailing list, accettando la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni. Potrai accedere o richiedere modifiche ai tuoi dati in qualsiasi momento.