Ceci hellobar

Nuova Masterclass LIVE: aumenta il tuo cash flow in 2 settimane

Tutti i Biz Corsi fino al 70%

Voglia di Fare Niente? 4 Idee (Non Convenzionali) per Affrontarla!

Bizacademy

Oggi parliamo di motivazione… anzi voglia di fare niente! Anzi entrambe… insomma quello strano fenomeno per cui un giorno WOW ti senti wonder woman e quello dopo aaaargh fai fatica a mettere insieme 2 mail. 

Certo, esiste qualcosa che si chiama disciplina per cui basterebbe forzarci di procedere anche quando ne abbiamo poca voglia, ma sarebbe un po’ come strappare le erbacce senza togliere la radice, e aspettarsi che non ricrescano nel giro di qualche giorno. Senza contare che …


…la tua forza di volontà è una risorsa limitata (rinnovabile)

Proprio così, sembra bizzarro ma ogni giorno, abbiamo a disposizione una certa dose di energie nel serbatoio e dobbiamo fare molta attenzione a come lo distribuiamo.

Hai mai notato come al mattino sia molto più facile prendere decisioni costruttive per noi? Dal movimento, all’alimentazione, agli aspetti lavorativi, riusciamo a rispondere con maggior consapevolezza e attenzione.

Ma tutto questo diventa sempre più difficile, mano a mano che il giorno avanza e, con lui, la voglia di fare niente. La motivazione è semplice e assolutamente naturale: il nostro serbatoio di autodisciplina si sta svuotando.

Per questo è incredibilmente importante fare attenzione a come lo utilizziamo e per fare cosa. Non solo, ma una volta che il serbatoio si è esaurito, diventa imperativo riempirlo nuovamente prima di prendere nuove decisioni o fare scelte importanti, soprattutto se richiedono un certo sforzo.

Per impedire alla voglia di far niente di colpire, sposta il focus dalla performance alla pratica.

Uno trend ricorrente che ho notato in me, è che ogni volta che riesco a ritrovare la motivazione per un tempo sorprendentemente lungo, non è perché ho fatto di più, più velocemente, il contrario piuttosto: ho fatto meno cose o cose più piccole, con maggiore attenzione.

Se mentre ti lanci verso nuovi traguardi, continui puntualmente a ritrovarti a corto di ispirazione, è probabile tu stia cercando di fare troppe cose, troppo troppe velocemente. O che tu stia cercando di fare cose così grandi da esaurire le energie al solo pensiero, prima ancora di aver cominciato.

Dopotutto, come possiamo pensare di correre una maratona, se non abbiamo mai fatto il giro del vicinato nemmeno a piedi? Eppure lo facciamo di continuo, sopravvalutare quello che possiamo fare in un arco di tempo relativamente breve e sottovalutare quello che possiamo fare in un arco di tempo più lungo.

Prova con un approccio un po’ diverso, molto più efficace e decisamente più sostenibile.

Pensa in grande, non limitare i tuoi sogni in alcun modo, ma agisci in piccolo, mooolto piccolo, quasi minuscolo! 

Scomponi il tuo grande obiettivo in micro task, che siano facili da raggiungere una dopo l’altra. Parti dalla prima, e usa quello che hai imparato per fare la successiva.

Piccoli passi uno dopo l’altro, ti danno lo slancio necessario per continuare ad agire con motivazione ed entusiasmo. E la ragione è semplice: perché così facendo, ti impegni a seguire un processo piuttosto che a raggiungere un grande obiettivo.

Cecilia Sardeo

Agire in piccolo, riduce istantaneamente la pressione, e aiuta a focalizzarci sul processo sistematico che giorno dopo giorno, dopo giorno ci farà arrivare alla meta che abbiamo in mente. 

Quando il tuo focus si sposta dalla performance alla pratica, riesci a procedere verso il futuro che hai in mente senza perderti le soddisfazioni del momento presente. Finalmente lasci andare il bisogno di risultati immediati! Quel bisogno che porta la maggior parte di noi, ad arrenderci! Impegnarsi nel processo è molto più efficace che ossessionarci con l’obiettivo. Ed è anche l’approccio che vince sempre! Perché non sono le azioni audaci, i salti nel buio le scelte incoscienti a portarci al successo. Piuttosto le piccole azioni ripetute nel tempo che si accumulano per arrivare a dare grandi risultati!

Piccoli progressi incrementali sono la vera causa della trasformazione (in negativo e positivo). Goccia, dopo goccia, dopo goccia. Diventando più forte ogni singolo giorno.
Seth Godin

Oggi non ho più voglia di fare niente! E se fosse per questo motivo?

A volte la voglia di fare nulla subentra a seguito di continue distrazioni che non riusciamo e fermare.

Notifiche, attacchi di fame improvvisa, il gatto, il cane (tuoi o di qualcun altro)… 

Concentrarci di questi tempi soprattutto, è una delle cose più DIFFICILI! Guardati intorno! C’è sempre qualcosa pronta ad interromperci. Certo, possiamo incolpare telefono, fame, cani e gatti, ma sarebbe una scelta da pappamolli.

Sappiamo bene che nulla di tutto questo può interromperci senza il nostro consenso. Ogni volta che ci lasciamo distrarre, siamo noi che stiamo dando il permesso a qualcosa di entrare nella nostra mente e disperdere il nostro focus.

Cosa possiamo fare allora per migliorare la nostra capacità di concentrazione?

1) Disegna una nuvola su un foglio e scrivici dentro tutte le preoccupazioni che non vogliono lasciarti in pace.

Quindi esci a fare due passi per qualche minuto e immagina che la nuvoletta, nel frattempo, si porti via tutto. Scrivere su un foglio quello che ci preoccupa, crea uno spazio tra noi e le nostre paure. E quando creiamo spazio, ci rendiamo conto che forse non sono poi così spaventose come sembrano. Scrivere ci aiuta a mettere le cose in prospettiva, cosa che a sua volta ci aiuta a trovare nuove soluzioni per affrontarle.

Quando scrivi quello che ti preoccupa, ci sono alcune regole da seguire:

Primo: scrivi a penna, non su computer.

Secondo: metti un timer a 5 minuti e non smettere di scrivere fino a quando suona.

Una volta finito, è probabile tu ti accorga che le ultime righe che hai scritto, hanno un tono molto diverso dalle prime con cui sei partito. Provare per credere. Scrivere nero su bianco quello che ci preoccupa, ci aiuta quasi istantaneamente, a cambiare la prospettiva da cui guardiamo il problema e con lei il nostro atteggiamento nel provare a risolverlo.

2) Disconnettiti! 

Niente paura! Non sto parlando di rinchiudere il tuo telefono in una cassetta di sicurezza e buttare via la chiave (anche se… ci farebbe bene)… no, parlo solo di ridurre il tempo che ci passi davanti.

Ci sono vari modi per farlo. Arianna Huffington suggerisce di fare una lista di attività sacre che ci piacciono: suonare la chitarra, lavorare a maglia, scrivere, passeggiare… ideale se è un’attività che ci consente di muoverci mentre rilassiamo la mente.

Queste sacre attività sono un’ottima alternativa allo scrolling compulsivo su Instagram o TikTok e non solo ti faranno dimenticare del telefono, ma ti aiuteranno ad individuare nuove soluzioni ad eventuali problemi, semplicemente perché smettiamo di pensarci. 

Qualunque cosa tu faccia, ogni giorno avrà una nuova piccola o grande sfida. Il tuo successo, dipende semplicemente da come scegli di affrontare queste sfide…

Naturalmente fare queste 2 cose è un inizio, ma non basta per recuperare la motivazione … come dicevamo all’inizio, l’idea è quella di togliere le erbacce con le radici…altrimenti ricrescerebbero subito.

Voglia di Fare Niente? 4 Idee (Non Convenzionali) per Ritrovarla Subito!

Quando per noi stesse, può succedere che la motivazione subisca una battuta d’arresto più spesso di quanto ci piacerebbe ammettere. Sì, anche se amiamo quello che facciamo alla follia, e anche se abbiamo messo in pratica alla lettera, ogni spunto di questo articolo.

E come potremmo meravigliarci?

Il senso di solitudine e il carico di responsabilità che ci portiamo dentro non può che diluire il nostro entusiasmo.

Per questo la nuova Puntata del Podcast di ImpactGirl è dedicata a 4 idee (non convenzionali) da provare subito quando non hai voglia di fare niente e la pigrizia sembra prendere inesorabilmente il sopravvento.

In pochi minuti preparati a scoprire:

  • Cosa faccio quando una finestra sul mare, tanta luce e il mio home office non bastano.
  • Una pratica motivazionale che adatto ai diversi momenti che sto vivendo, per mantenerla efficace.
  • Come ho rimediato al senso di solitudine che puntualmente attiva la voglia di fare niente.
  • Spunto pratico quando la voglia di fare niente nasce dal non sapere quale direzione è meglio prendere.
  • Se ti trovi ad un bivio e non sai che strada prendere potrebbe essere un buon segno (ecco perché)

La puntata ti aspetta qui

Ascoltala d’un fiato 🙂
Ceci xx


P.S: I miei mentori e i miei gruppi Mastermind sono tra i più importanti alleati per qualsiasi obiettivo io voglia raggiungere, soprattutto quando mi sento un po’ giù di corda.

Quindi se c’è una cosa che mi sento di ribadire oggi – a proposito di motivazione – è non sottovalutare la forza di una community di persone simili a te. cercane una o createne una. Se vuoi unirti a Biz Academy Club, sentiti libera di programmare una chiamata con una delle nostre Biz Tutor al link https://meeting.biz-academy.it/ ma mettiti a cercare un gruppo che ti faccia sentire supportata a prescindere dalla montagna che stai scalando in questo momento.  



P.P.S: Se la motivazione è qualcosa che fai fatica a trovare a tal punto da non riuscire a muoverti di un passo, con il risultato che la tua do to list si allunga di giorno in giorno ma tu hai la sensazione di trovarti sempre al punto di partenza, abbiamo una masterclass gratuita di enorme valore, in cui tuffarti subito! 

Cecilia Sardeo Gestione del tempo corso gratuito

Inizia ora a non procrastinare più

Shop Editor Picks

Ultimi approfondimenti

Podcast Impact Girl

NON PERDERTI UN SOLO EPISODIO

Lascia un commento

Iscriviti alla Nuova Masterclass

Trasforma la tua passione in un business digitale solido & proficuo

Scopri il modo più rapido per trasformare il web in una fonte di guadagno e i 4 step da seguire per riuscirci con successo.

Cecilia Sardeo Smile header