Come Finanziare un Progetto

Come Finanziare la Tua Start Up, con Anna Amati

20
Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on twitter

Ascolta “Come Finanziare un Progetto Imprenditoriale” su Spreaker.

Tutto quello che devi sapere per trovare i finanziamenti giusti per te, con Anna Amati.

Hai un’idea in mente, il nome perfetto e lo spazio ideale per iniziare la tua attività? Allora hai tutte (o quasi) le carte in regola per partire con il piede giusto! Ora, quello di cui potresti aver bisogno (insieme ad una buona dose di C O R A G G I O) è ottenere un finanziamento. Ma quale tipo di finanziamento scegliere? A chi e quando chiederlo? In questa nuova puntata di Impact Girl scoprirai come finanziare un progetto imprenditoriale, con la guida della Angel Investor italiana Anna Amati!

Anna Amati è architetto e facilitatore dell’innovazione, con oltre 20 anni di esperienza in politiche di sviluppo economico e meccanismi di supporto all’innovazione di aziende e territori. Ricopre il ruolo di coordinatrice italiana della Global Entrepreneurship Week per la Kauffman Foundation ed è responsabile di GEC Milano 2015. È fondatrice e vice-presidente di META Group, società internazionale con una consolidata esperienza nel settore dell’innovazione, oltre che membro del consiglio di amministrazione di ITALIA Startup e socio di IAG, Italian Angels for Growth.

Come finanziare un progetto: da dove partire?

Il mondo dei finanziamenti ci fa spesso paura, soprattutto quando non ne conosciamo il funzionamento. Non parliamo poi del fatto che spesso siamo convinte di non capirci nulla e non ce la sentiamo di chiedere aiuto…

Non lasciare che la mancanza di fondi diventi un freno alla realizzazione dei tuoi sogni!

Se desideri avviare un’attività ma non disponi ancora di tutti i finanziamenti necessari, puoi comunque farla decollare in diversi modi. In qualità di imprenditrice, ammiro molto chi desidera avviare un proprio progetto imprenditoriale.

👉 Non è facile. Ci vuole fiducia, coraggio e disciplina!

È un viaggio pieno di salite ma anche ricco di soddisfazioni! Imparerai molto lungo la strada, lanciandoti nell’arena e sporcandoti le mani. La condizione imprescindibile perché tu possa iniziare, però, è che ci siano le risorse economiche essenziali per farlo. E purtroppo non sempre è così…

Se non l’hai mai fatto prima… potrebbe sembrarti difficile e tortuoso, almeno fino a quando qualcuno non te lo spiega in modo semplice e chiaro!

Non sai da dove partire?

La buona notizia è che non c’è una risposta sbagliata: esistono infatti moltissime modalità di finanziamento di un’impresa. La cosa fondamentale è imparare a riconoscere quella più adatta a te e ai tuoi progetti imprenditoriali!

Non demordere! Se hai veramente l’idea del secolo, la TUA idea del secolo, non puoi rinunciare dicendo “Non ho trovato i finanziamenti giusti altrimenti avrei fatto tanta strada”, questo denota mancanza di spirito imprenditoriale!

Anna Amati

Per avviare un’impresa è necessario disporre di una certa quantità di capitale iniziale. Vediamo nel dettaglio due diversi tipi di finanziamento che possono aiutarci a raccogliere questo capitale:

  1. Finanziamenti interni
  2. Finanziamenti esterni

Se hai poco tempo salta ai punti salienti della puntata! Se però hai un secondo in più a tua disposizione, ti invito a continuare a leggere attentamente 👩‍💻

I finanziamenti interni

I finanziamenti interni sono risorse economiche personali apportate dal titolare o dai soci dell’impresa. Nella fase iniziale i fondatori sono generalmente i primi che mettono mano al portafogli (fenomeno del Bootsrapping), confidando che l’azienda possa presto autofinanziarsi.

I fondatori possono anche ricevere il finanziamento da FFF (Family, Friends & Fools) ossia familiari, amici o sostenitori dell’idea, talmente entusiasti da fornirle i fondi per partire. Se da una parte questo tipo di finanziamento garantisce qualche vantaggio economico, ad esempio tempi di restituzione piuttosto elastici, può rivelarsi anche un’arma a doppio taglio. Qualora infatti l’impresa non dovesse decollare, rapporti con familiari e amici coinvolti potrebbero subire qualche colpo.

Nella fase iniziale di ogni progetto è necessario focalizzarsi principalmente sullo sviluppo del business e il raggiungimento degli obiettivi primari, quali l’acquisizione di clienti e la creazione di liquidità. Se però questo non si rivelasse sufficiente (evento piuttosto probabile agli inizi), il fondatore dell’impresa ha la necessità di mettere il proprio capitale a “debito” (chiedendo un prestito bancario) o a “rischio” (trovando dei soci con cui condividere il progetto). A questo scopo, creare un Business Plan solido con una chiara strategia di marketing è di fondamentale importanza.

I finanziamenti esterni

I finanziamenti esterni non sono generati dall’attività dell’impresa ma provengono da fonti esterne e si suddividono in due tipologie: capitale di debito e capitale di rischio.

  1. Capitale di debito: consiste in prodotti o servizi offerti da banche o società finanziarie.
  2. Capitale di rischio: si verifica quando nuovi soci acquistano una parte della società partecipando al rischio d’impresa. A differenza del capitale di debito, il capitale di rischio rappresenta una risorsa stabile perché non comporta alcun obbligo di rimborso. Può avvenire attraverso:
  • Aumento di capitale sociale (vecchi soci e/o ingresso di nuovi soci);
  • Il contributo di investitori privati (come i Business Angels);
  • Il contributo di investitori istituzionali (come i venture capital);
  • Quotazione sul mercato;
  • Crowdfunding.

Altri finanziamenti esterni sono i finanziamenti pubblici e le agevolazioni, che normalmente offrono la possibilità di coprire una fetta delle spese e dei costi sostenuti per la realizzazione del progetto.

Per scoprire tutti i suggerimenti di Anna Amati su come finanziare un progetto imprenditoriale, ecco i punti salienti della puntata:

  • 2:30 – Quando è il momento giusto per chiedere un finanziamento;
  • 19:00 – Dove cercare e come trovare un investitore;
  • 30:00 – Quali tipo di investimento esistono e come capire qual è l’opzione più giusta per te;
  • 42:00 – Come chiedere un finanziamento per la tua start up;
  • 1:02:00 – Crowdfunding sì o Crowdfunding no.

Per ottenere un investimento i numeri giocano senza dubbio un ruolo fondamentale, ma il ”fattore entusiasmo” è altrettanto decisivo:

Ambizione, determinazione, visione, pensiero positivo, curiosità, apertura mentale, capacità di gestione del rischio e focalizzazione. Queste sono, a mio avviso, le caratteristiche principali necessarie per avviare un’attività di successo. Servono inoltre una visione e comprensione globale dei mercati, una propensione a precorrere i cambiamenti, capire e confrontarsi con le mutevoli esigenze dei clienti, senza mai trascurare la valorizzazione dei collaboratori all’interno dell’impresa.

Anna Amati

Stai lanciando la tua Start Up e vuoi tenerti aggiornata?

Sono entusiasta di annunciarti che il mio primo LIBRO Insicure di Successo è già disponibile a questo link  https://amzn.to/2Zs3MtE e ti aspetta in libreria!

Insicure-Di-Successo-di-Cecilia-Sardeo

Dopo aver prenotato la tua copia, ricorda di iscriverti alla Sfida del Coraggio che trovi qui  https://ceciliasardeo.it/ordina/

L’obiettivo della Sfida del Coraggio? Deciderci a iniziare qualcosa che abbiamo rinviato da troppo tempo… Per paura di non farcela! È il momento che a definire chi siamo non sia il risultato finale, ma il nostro coraggio di riprovarci. Ogni giorno. Un passo alla volta.

NOTA IMPORTANTE: Far crescere un business in cui credi in modo autentico e proficuo, utilizzando i preziosi strumenti digitali, è parte dei tuoi piani?
Accedi gratuitamente alla Mappa per creare il tuo brand di successo sul web 

Sei alla ricerca di investimenti per la tua Startup e hai ancora qualche dubbio? Allora lasciaci una domanda nello spazio dei commenti qui sotto 👇👇👇

Ti aspetto,
Ceci xx

Lascia un commento

NON PERDERTI UN SOLO EPISODIO

Iscrivendoti a questo programma acconsenti ad essere inserito/a nelle nostre mailing list, accettando la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni. Potrai accedere o richiedere modifiche ai tuoi dati in qualsiasi momento.