Pronta per digitalizzare la tua attività?

Alessandra Limido: mi si è aperto un mondo di infinite possibilità

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su twitter

Qual è la tua mission e come hai deciso di iniziare?

Lavoro nell’azienda di famiglia, che commercializza bevande, da quando mi sono diplomata.

All’inizio è stata una scelta quasi obbligata. Mio padre, nel 1991, ha rilevato l’azienda per cui lavorava da 10 anni come rappresentante e ha intrapreso con l’aiuto di mia madre, la gestione della Ravazzani e Fortunato. Naturalmente papà aveva già deciso che io, non appena avessi terminato le scuole superiori, li avrei aiutati. Già da piccola mi portava con lui dai clienti e e io ero felice perché potevo trascorre tempo con lui.

Appena diplomata ero già alle prese con la contabilità dell’azienda, finché un giorno papà mi disse che bisogno di aiuto anche nella vendita. 

Con l’entusiasmo dei miei 19 anni ho preso la palla al balzo e mi sono lanciata in quella che mi sembrava un’avventura divertente e giocosa, ma mi sono subito scontrata con la dura realtà.

Ricordo benissimo il mio primo cliente: un omone enorme dietro il bancone di un bar che mi chiede del vino per il Campari. Non avevo idea di cosa stesse parlando e con imbarazzo ho chiesto nuovamente al cliente di spiegarmi di che cosa avesse bisogno e lui, un po’ seccato e con modi non proprio gioviali, mi ha risposto di chiederlo a papà.

La mia autostima e il mio entusiasmo in poco tempo erano sottoterra e mi sono trovata ad un bivio: tornare nel mio comodo ufficio o intraprendere una formazione più specifica nel settore delle bevande per poter sostenere una possibile ed esauriente conversazione con i clienti.

Non mi sono scoraggiata e ho optato per la seconda scelta. Ho frequentato subito i tre corsi di abilitazione per diventare Sommelier così da affinare la mia cultura generale sui vini (considerate che fino a 19 anni ero astemia), poi ho frequentato i corsi per diventare degustatore di grappe ed acquaviti per un completamento al mondo dei vini.

A 30 anni ho frequentato un master all’università di Parma per implementare le mie conoscenze nel settore e dall’8 marzo 2018 faccio parte di Biz-Academy.

Negli anni sono riuscita a trasformare l’iniziale “scelta quasi obbligata” in passione per il mio lavoro.

Vorrei diffondere la cultura del bere bene, bere sano e bere poco, per migliorare la vita di ognuno di noi con piccoli momenti di gioia riuscendo ad abbinare il vino giusto al momento giusto, promuovendo i prodotti e i produttori che rispettano l’ambiente in cui vivono.

Perché ti sei unita a Biz-Academy?

Perché ho capito che al mio lavoro mancava qualcosa.

Mio padre ha sempre voluto differenziare la tipologia di clientela, lavoriamo sia con bar e ristoranti che con negozi e supermercati ma anche con privati. La differenziazione ci permette di affrontare eventuali periodi di crisi, ma mi sono resa conto che eravamo totalmente assenti on line.

Il commercio online negli ultimi anni sta diventando sempre più virale e noi eravamo completamente scoperti da questo punto di vista, finché ho scoperto Cecilia e Biz Academy e non ci ho pensato un attimo ad iscrivermi.

Cosa speravi di trovare e cosa hai trovato?

Sapevo che Biz Academy era prevalentemente rivolto a persone che hanno già un business on line, mentre io partivo da zero, ma nonostante la mia totale ignoranza in materia, ho fatto leva sulla mia “testardaggine”, mi sono rimboccata le maniche studiando una collezione alla volta, partecipando a tutti i live training, seguendo con attenzione tutte le discussioni che nascevano nel gruppo FB, finché ho iniziato a interagire sempre di più perché all’interno dell’Academy ho trovato sostegno e aiuto reciproco.

Ho trovato un luogo accogliente, un motivo di crescita professionale e personale, ho conosciuto ragazze meravigliose e sono molto felice di far parte della Biz-Family.

Com’era la tua attività prima di unirti a Biz-Academy? Come è cambiata?

Il mio business era totalmente off line e si rivolgeva prevalentemente a bar, ristoranti, alberghi, alimentari, supermercati e famiglie situate nelle province di Varese, Como, Milano. Non avevo neppure una pagina FB.

La prima cosa che ho fatto è stata aprire una pagina Facebook e Instagram dell’Enoteca Ravazzani e ho imparato a fare post interessanti e coinvolgenti, creando la prima bozza di calendario editoriale.

Nel frattempo ho iniziato a pensare al mio sito che è nato piano piano.

Grazie a Biz Academy avevo le idee chiare sul risultato che volevo ottenere e con l’aiuto di un bravo web master ci sono riuscita.

Di che cosa vai più orgogliosa da quando sei entrata a Biz-Academy?

Innanzitutto ho superato molte paure e sono uscita dalla mia confort-zone spronata sia da Cecilia che dalle altre Biz-Girls.

Mi sono lanciata nella registrazione di video dove racconto la storia racchiusa nelle bottiglie del vino che propongo.

È stata quasi un’illuminazione. Eravamo al Biz-Branch nel febbraio 2019, una giornata meravigliosa in cui ho finalmente avuto il piacere di conoscere molte Biz-Girls, tutto lo staff di Biz-Academy, Cecilia e Loris. Si stava chiacchierando di video ed io, che sono stata sempre restia e timida a parlare di fronte ad una telecamera, mi sono sentita dire da Loris di stare tranquilla perché anch’io sarei stata capace di fare un video.

Mi si è aperto un mondo. Queste parole pronunciate da un “super esperto” mi hanno fatto riflettere e mi hanno dato la spinta per provare. In fondo, come dice Cecilia, se non fai il primo passo non andrai mai da nessuna parte e soprattutto, fatto è meglio che perfetto.

Con questi due mantra in testa sono tornata a casa ho iniziato a registrare i primi video e a prendere dimestichezza con la telecamera.

Oggi sul mio canale Youtube ci sono più di 100 video nei quali racconto le storie delle mie bottiglie di vino e tutti i possibili abbinamenti con il cibo e le occasioni di consumo. Il sito si rivolge ad un pubblico di amanti del buon vino, ma che non sono per forza dei conoscitori esperti nel settore e attraverso i miei video guido gli utenti passo passo nella scelta del vino più giusto da stappare in base all’occasione (pranzo in famiglia, aperitivo, anniversario, cena romantica…) e al menu proposto.

Qual è un risultato ottenuto finora che più ti entusiasma?

Sicuramente la realizzazione del sito internet e di tutto l’ecosistema che lo sostiene.

Ho imparato quello che, all’interno del gruppo, chiamiamo “l’arte del riciclo” cioè, partendo da un video caricato su Youtube, la possibilità di riconfezionarlo in vari formati.

In questo modo ho ottimizzato al massimo i risultati grazie alla chiara e specifica che ho studiato nei vari moduli e live training.

Qual è il tuo super potere?

Sinceramente non ho mai pensato di aver un super potere ma oggi posso affermare di averne uno anche io: la capacità di adattarmi ad ogni situazione. Per indole non mi scoraggio di fronte agli ostacoli, ma cerco di trovare un’opportunità anche nelle difficoltà. Non è sempre facile, ma grazie a Biz-Academy ho migliorato anche questo aspetto di me perché, grazie al costante confronto costruttivo con le Biz Girls. La collaborazione tra donne imprenditrici ha un potere immenso. E in questo gruppo ho imparato moltissimo.

Quali sono le strategie pratiche che applichi per gestire al meglio il tuo tempo al lavoro?

Per prima cosa ho imparato a “pianificare”. A lungo sono stata convinta che le cose non vanno mai come le pianifichiamo, ma ho capito poi che questa affermazione è vera solo in parte. Sicuramente non tutto dipende al 100% da noi, ma, se hai una visione strategica d’insieme, anche se qualcosa va in modo diverso da come lo avevi pianificato, puoi riprendere la giusta direzione.

Ho imparato come creare la mia mappa 3×3 che mi permette di pianificare i macro obiettivi che vorrei raggiungere nell’arco dell’anno. Successivamente organizzo ogni singolo mese con i task principali da raggiungere, scomponendo il macro obiettivo trimestrale e pianifico ogni settimana con il Focus Monday per raggiungere i micro step che mi consentono di arrivare senza fatica al macro obiettivo preventivato.

Cerco anche di occuparmi degli obiettivi più importanti della settimana nel momento della giornata in cui sono più produttiva e cerco di dedicarmi esclusivamente a quell’obiettivo per almeno 45 minuti senza interruzioni di alcun genere (telefono, notifiche social sono totalmente banditi per concentrarmi al massimo).

Quali sono le strategie pratiche che applichi per bilanciare vita e lavoro e prenderti cura di te?

Inizio la giornata rispettando la mia R.D.M. (routine del mattino): mi alzo, mi dedico a qualche esercizio yoga, una sana colazione, mi vesto e solo a questo punto, pronta per andare al lavoro, guardo il cellulare, le mail e le notifiche dei social.

Al lavoro cerco di organizzarmi blocchi di lavoro di 45 minuti senza interruzioni per essere più concentrata e produttiva. In pausa pranzo, utilizzo la collezione dedicata allo yoga per fare un po’ di esercizio fisico (tra i 15 e i 30 minuti massimo al giorno) e la sera, spengo tutti i device almeno 90 minuti prima di andare a letto, per scaricare tutta la tensione accumulata durante il giorno e dedico almeno 15 minuti alla meditazione prima di addormentarmi.

Questi sono piccoli accorgimenti che fanno bene sia a me che alle persone che mi circondano perché sono riuscita a smussare angolature del mio carattere che mi rendevano nervosa, stressata e spigolosa. Yoga, respirazione e meditazione fanno miracoli!

Qual è la cosa che ogni BizGirl dovrebbe ricordare quando sente di voler gettare la spugna?

Che siamo tutte la nostra migliore versione in Beta Permanente quindi siamo come una App in continua evoluzione, che dobbiamo semplicemente fare del nostro meglio anche se raggiungeremo i nostri obiettivi nei tempi e ne modi stabiliti.

Non dobbiamo mai abbatterci perché ogni giorno possiamo migliorare ed evolvere.

Questa prospettiva mi ha permesso di capire che ogni problema può essere visto come opportunità, che un momentaneo stop può servire per riflettere o per realizzare ciò che altrimenti non avresti potuto o saputo fare.

Il Lock down, ad esempio, per me è diventato l’opportunità per lavorare al mio sito che sono riuscita a completare prima del previsto. Vivere in Beta Permanente mi ha permesso di essere molto meno critica verso me stessa specialmente quando non riesco a raggiungere ciò che avevo in mente.

Qual è il Training di Biz Academy che più ti è servito fino ad oggi?

Davvero non saprei cosa scegliere… I primi moduli del programma (Perfeziona il tuo messaggio e Ridefinisci la tua tribù) mi hanno aiutato a fare chiarezza. I concetti di “Relazione del terzo tipo” con il cliente e di “Edu-intrattenimento” mi hanno aperto un mondo di infinite potenzialità, per non parlare del meraviglioso “Metodo S.P.I.S.”, il modello per creare contenuti in modo davvero veloce.

Anche la collezione sul Copywriting Efficace per imparare a dialogare solo di ciò che interessa davvero ai nostri clienti e il trucchetto infallibile per superare il blocco dello scrittore mi sono stati utilissimi. Per non parlare della gestione efficace del tempo. Infine, ma solo per non elencare tutto il corso, la collezione Speciale yoga: 7 giorni di yoga per ritrovare focus, energia e resilienza, è stata utilissima per me.

Come descriveresti l’esperienza che si vive dentro il gruppo di Biz-Academy?

Meravigliosa è il primo aggettivo che mi viene in mente, ma è riduttivo.

Ogni giorno all’interno del gruppo c’è una meravigliosa energia che ti sprona a dare il meglio di te, aiutando, consigliando le altre Biz girls e, a mia volta, chiedendo aiuto e feedback. Ho imparato a vincere la “paura di fare domande inutili” perché ho capito che non esistono “domande inutili”.

Cecilia è sempre attenta e presente. Ha sempre il consiglio giusto per ogni occasione, ma anche noi Biz girls ci supportiamo e aiutiamo a vicenda. Sono nate grandi amicizie e collaborazioni. Quando mi sento demotivata leggo qualche post e subito ritorna la voglia di agire e la carica.

La condivisione dei successi è parte integrante del gruppo. È bene accetto qualsiasi successo, anche il più piccolo, (avere aperta una pagina FB ad esempio) e questo è veramente motivante. Le osservazioni sono sempre costruttive, rivolte al miglioramento, mai alla critica. E questo vuol dire tanto! Si respira sempre positività e possibilità di migliorare.

Qual è il miglior consiglio che ti sia mai stato dato?

Francamente non lo so. Ricevo quotidianamente consigli e spunti per migliorarmi.

Di una cosa sono sicura: sia io che il mio business siamo molto migliorati da quando faccio parte di questa community e ringrazio ogni giorno di essermi unita a Biz Academy.

Ho imparato a far tesoro dei consigli e a riflettere sui feedback lasciati dalle altre Biz girl.

Sono sempre consigli costruttivi, ognuna di noi è speciale in un campo diverso, ma insieme siamo una forza dirompente.

In questo caso è vero il detto “l’unione fa la forza”. All’interno dell’Academy siamo un gruppo di donne imprenditrici che si supportano a vicenda per raggiungere i propri obiettivi.

Come donna e imprenditrice, qual è la convinzione limitante che sei riuscita a superare e come?

Sicuramente la convinzione di non essere abbastanza brava, preparata, competente.

Per un uomo è molto più facile essere imprenditore, ma per una donna la diffidenza è sempre in agguato e questo ti demoralizza specialmente se ti senti ripetere da sempre, magari proprio da tuo padre, che da sola non riusciresti a mandare avanti l’azienda.

Il coraggio, però, è un “muscolo” che va allenato e in questi anni di Biz Academy mi sono impegnata a tal punto che, finalmente, il mio progetto ha visto la luce e si sta realizzando.

Grazie al lavoro quotidiano e costante, allo studio, all’impegno, alla mia caparbietà e al sostegno delle altre Biz girls sono riuscita a terminare il mio sito.

Questo è il mio progetto e sono orgogliosa di averlo realizzato, (all’insaputa di mio padre) perché ho dimostrato di essere in grado di portare a termine un progetto importante per il futuro dell’azienda di famiglia.

Sono orgogliosa di aver realizzato un “nuovo format” per la vendita del vino, un sito dove anche un consumatore poco esperto del settore può facilmente trovare il prodotto più adatto ad ogni tipo di occasione e ogni tipo di abbinamento culinario.

Ho semplicemente riportato online il lavoro che svolgo con passione in enoteca ogni giorno, a dispetto di chi non credeva in me.

Come ti mantieni motivata e ispirata?

Seguendo giornalmente i post del gruppo. Un successo condiviso fa bene al morale di tutti, un dubbio aiuta a migliorare, un suggerimento ti fa accendere una lampadina.

Così in Beta Permanente si migliora e ci si ispira quotidianamente.

Qual è il tuo motto?

Fatto è meglio che perfetto!

Questa semplice frase mi ha dato la forza di fare il primo passo, di fare il primo video con la consapevolezza che tutto può essere migliorato perché siamo in Beta Permanente.

Qual è il prossimo obiettivo per la tua attività?

Far conoscere a più persone possibili il mio sito dove il vino spiegato con semplicità per aiutare nella scelta più adatta senza perdersi in schede tecniche, lunghe e noiose e a volte troppo complicate, adatte solo agli addetti del settore.

Il vino fa allegria, crea atmosfera, rilassa e un buon bicchiere in compagnia lo si può godere anche se non si è esperti conoscitori.

Dove possiamo trovarti e contattarti?

Il mio sito è www.enotecaravazzani.com

Qual è la tua offerta speciale per chi ci sta leggendo?

A chi ci sta leggendo regalo la mia guida al corretto servizio dei vini. All’interno troverai interessanti trucchetti che ti semplificheranno la vita e sentirti sicuro di aprire una bottiglia come un vero Sommelier!
Puoi scaricare la guida gratuitamente da QUI

2 commenti su “Alessandra Limido: mi si è aperto un mondo di infinite possibilità”

Lascia un commento

Shop Editor Picks

Ultimi episodi

NON PERDERTI UN SOLO EPISODIO

Iscrivendoti a questo programma acconsenti ad essere inserito/a nelle nostre mailing list, accettando la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni. Potrai accedere o richiedere modifiche ai tuoi dati in qualsiasi momento.

Masterclass per Imprenditrici & Libere Professioniste che Vogliono Fare la Differenza
Scopri la Mappa Precisa per Far Crescere il Tuo Business Grazie al Web
Raggiungi più clienti in meno tempo con il Metodo in 4 Step per digitalizzare la tua attività.
Cecilia Sardeo
Prenotati ora e scopri come far crescere il tuo progetto sul web senza sacrificare la tua libertà

Questa Masterclass è completamente gratuita!

Iscrivendoti a questa Masterclass gratuita acconsenti ad essere inserito/a nelle nostre mailing list, accettando la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni. Potrai accedere o richiedere modifiche ai tuoi dati in qualsiasi momento.