Nuovo Mini Corso Gratuito di Time Management

Indistractable: diventa più produttiva in 10 minuti

Indistractable: Diventa Più Produttiva in 10 Minuti

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Ti sei mai seduta al tavolo intenzionata a finire il tuo progetto, solo per trovarti mezz’ora dopo ancora intenta a controllare le email o a scrollare il feed di Facebook? Ti sei mai trovata a perder tempo sul telefono mentre avresti una scadenza a breve? Hai mai notato, a una cena, che tutti i commensali hanno il naso incollato ai loro telefoni? Tutto si può dire di noi, in questo momento storico, ma certo non che siamo “indistractable”, a prova di distrazione!

Come siamo arrivati a questo punto? Come siamo diventati così distratti?

Qualche anno fa, l’imprenditore e docente americano Nir Eyal ha pubblicato il libro Hooked, in cui analizzava psicologicamente come alcuni prodotti tecnologici cambiano i nostri comportamenti. L’esperienza, però, lo ha portato negli anni successivi a focalizzarsi su altre ragioni. La distrazione è in processo psicologico complesso, che riguarda molte sfere della nostra vita, e attribuire la colpa esclusivamente alla tecnologia è davvero troppo riduttivo.

Così, nel 2019, pubblica “Indistractable” uno studio approfondito non tanto sulla distrazione, quanto sull’arte di evitarla!

Già, perché essere indistractable è la qualità del secolo. Profondere quel livello di ingegno e creatività che derivano solo ed esclusivamente dalla completa concentrazione non rende forse ogni lavoro un lavoro unico?

Dunque, cosa possiamo imparare da Indistractable di Nir Eyal?

Prima di tutto che la distrazione non è un problema dei nostri giorni! Platone e Socrate già analizzavano quella che chiamavano “Akrasia”, ossia la “debolezza di volontà” o l'”incapacità di agire”, la tendenza che abbiamo di fare o non fare le cose in contrapposizione a quel che sappiamo essere il nostro migliore interesse.

Anche fare, certo. Quando siamo distratti non stiamo fermi: facciamo qualcosa di diverso da quello che dovremmo fare. È una DIS-Trazione, una azione contraria all’azione che, invece, dovremmo fare, ma è pur sempre qualcosa che facciamo, non qualcosa che subiamo passivamente.

Questa viene innescata da “elementi esterni” come una suoneria, ad esempio, o un collega che viene a chiederci qualcosa.

Altre volte sono innescati da “elementi interni”. Il modo che il cervello ha di farci fare più o meno qualsiasi cosa è di innescare una sensazione sgradevole che cercheremo di superare. Ad esempio, se abbiamo freddo ci copriamo. Se abbiamo caldo ci svestiamo. Se abbiamo fame mangiamo e così via… se ci annoiamo o siamo stressati, ci distraiamo con qualcosa di più gradevole!

Ci sono centinaia di elementi interni ed esterni che potremmo prendere in considerazione, ma cerchiamo di concentrarci su quelli che ci interessano maggiormente in quanto imprenditrici. Vediamo quali sono i sei sistemi da provare subito per diventare indistractable!

Primo sistema per diventare indistractable: aprire un dialogo, parlare del “sintomo” distrazione.

Lo smart working ci ha portato a considerare che ci si aspetti da noi di essere sempre connessi. Facciamo confronti con gli altri sulla base di quanto in fretta rispondono alle email o fino a che ora nella notte sono disponibili. Ma l’utilizzo eccessivo della tecnologia non è che un sintomo di un vizio sociale più ampio: l’incapacità di mettere in discussione il paradigma secondo cui a più ore di lavoro corrisponde più guadagno.

Un ambiente di lavoro sano, anch’esso indistractable, si misura anche dalla capacità di parlare dello stato di stress dei lavoratori che lo formano. Ricerche, esperimenti ed esperienze sono concordi nel rilevare che, nel momento in cui un ambiente di lavoro è sano da questo punto di vista, il servizio erogato è enormemente migliore!

Definisci qualche nuova regola per alleviare lo stress. Ad esempio chiudere i canali di comunicazione dopo una certa ora, o istituire il “venerdì senza email”, sperimentare, avere fantasia. Ma attenzione: sarebbe un errore elaborare una regola ed applicarla a tutta l’azienda. Sperimenta su un piccolo numero di dipendenti, o solo per un periodo limitato di tempo.

Secondo sistema per diventare indistractable: sistema l’elemento interno o imparare ad averci a che fare.

Non è affatto facile, ma proviamo a capire come fare in qualche semplice passaggio.

Gestire il tempo equivale a gestire la sensazione sgradevole.

Spesso ci sediamo al tavolo per lavorare, ma alla sola idea di cominciare proviamo fastidio, e quindi troviamo ogni scusa per distrarci e non cominciare. Per superare questa impasse possiamo mettere in campo qualche strategia.

Per prima cosa, annota la sensazione che stiamo provando: scrivila proprio su un foglio. Nel momento in cui lo farai, già starai cominciando a controllarla e comincerai ad essere indistractable.

In secondo luogo, cerca di comprenderla. Non dare per scontato che ci sia qualcosa che non va in te: indaga, invece, cosa sia e perché lo provi.

Terzo: passaci sopra. Non intendiamo che devi essere indulgente con te stessa, ma con quella sensazione. Pensaci, rimuginaci sopra per una decina di minuti. Cedi alla distrazione per un tempo circoscritto che tu stessa avrai definito e poi comincia il tuo lavoro: al 90% dei casi, la distrazione passerà come la cresta di un’onda.

Terzo sistema per diventare indistractable: pianifica!

Spesso, giustifichiamo quel che facciamo distraendoci come qualcosa che avremmo dovuto comunque fare prima o poi. Ad esempio controllare le email mentre dovremmo fare qualcos’altro. Il problema, in questo caso, è che non sappiamo mai se una cosa sia una distrazione, a meno che non sappaimo da cosa ci stia distraendo!

Per questo pianificare è importantissimo: quando sappiamo cosa dovremmo fare non abbiamo più scuse. Tutto quello che facciamo al di fuori di quello, lo possiamo identificare come distrazione.

Quarto sistema per diventare indistractable: comunica meno, fai di più!

Le statistiche mostrano che una imprenditrice media manda 100 mail e conduce almeno 2 meeting al giorno. Calcolando almeno 2 minuti a email e 1 ora a meeting, farebbe qualcosa come 5 ore e 20 minuti al giorno spesi a comunicare. Non c’è bisogno di dire che, a questo punto, il tempo che resta per le altre attività è davvero poco!

Il problema della comunicazione è che si combina con gli elementi di distrazione esterni: le suonerie, le vibrazioni, gli incalzanti messaggi di chi si aspetta una risposta. Non avere paura di disconnetterti quando ne hai bisogno, o di mettere un cartello “non disturbare a meno che non sia qualcosa di urgente”.

Quinto sistema per diventare indistractable: gestisci le notifiche.

Sulla falsa riga di quel che abbiamo detto nel punto quattro, possiamo facilmente fare il collegamento con altre cose. Non tutte le notifiche corrispondono a una comunicazione. Alle volte ci ricordano di andare a correre, o in palestra. Altre che è uscito un video nel canale che seguiamo, o qualsiasi altra cosa. Dunque quello che dobbiamo fare è imparare a gestirle, e tagliare quelle superflue.

Lo possiamo fare ponendoci una serie di domande:

-La notifica mi serve davvero?

-Posso silenziarla?

-Posso escluderla nelle mie ore di lavoro?

Sesto sistema per diventare indistractable: fatti aiutare!

Per resistere alle distrazioni c’è un’ultima carta che puoi usare: fatti dare una mano!

Alle volte un rinforzo, negativo o positivo, può servire allo scopo. Per essere indistractable puoi usare strumenti e app per l’ottimizzazione del tuo tempo di lavoro, strumenti che ti disincentivano a usare il tuo telefono come FOREST, che definiscono il tempo che vuoi passare sui social come Time guard app, o che applicano lo stesso principio per il tuo computer come Self Control.

Infine, non c’è niente di meglio della socialità: trova una “Compagna di concentrazione”, qualcuno assieme a cui lavorare, che ti fissi sull’obiettivo quando ti distrai e che tu possa fissare sul suo obiettivo quando si distrae lei!

Questo articolo ti è stato utile per diventare un po’ più indistractable?

Eppure non è che un assaggio di quanto troverai nella prossima puntata di Impact Girl!

Vola subito alla puntata

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Shop Editor Picks

Ultimi approfondimenti

Podcast Impact Girl

NON PERDERTI UN SOLO EPISODIO

[office_autopilot_form class="moonray-form-clearfix" validate="1" prefix="ba" uid="p2c6954f104" after="" before="" next="" button="Ricevi il podcast via email" template="officeAutopilotForm_popup.phtml"]

Iscrivendoti a questo programma acconsenti ad essere inserito/a nelle nostre mailing list, accettando la Privacy Policy e i nostri Termini e Condizioni. Potrai accedere o richiedere modifiche ai tuoi dati in qualsiasi momento.

2 commenti su “Indistractable: Diventa Più Produttiva in 10 Minuti”

Lascia un commento

Iscriviti alla Nuova Masterclass

Lanciare i Tuoi Prodotti sul Web Non è Mai Stato Così Semplice

Scopri la Formula replicabile in 4 Step per incrementare il tuo cash flow nel giro di 2 settimane e aumentare il numero dei tuoi clienti tutto l'anno.

Cecilia Sardeo

Unisciti a Cecilia Sardeo in questa masterclass di 90 minuti e scopri come aumentare il tuo Cash Flow in 2 settimane ✨​